Muta del cane a primavera: come gestirla al meglio

camminata autunnale cani bosco
Con l'arrivo della bella stagione il nostro amico a 4 zampe inizia a perdere il pelo. Ecco qualche consiglio per gestire al meglio la muta fisiologica del cane a primavera

L’arrivo della primavera, per chi condivide la casa con un cane, è spesso annunciato dall’intensificarsi della perdita di pelo del nostro amico a 4 zampe. Tra aprile e maggio, infatti, i cani cominciano a perdere il loro spesso mantello invernale per adattarsi all’arrivo delle temperature più miti.
La muta del cane in primavera, in media, dura da 3 a 4 settimane, ma la durata esatta varia secondo il tipo di razza e in base alle sue abitudini quotidiane come, per esempio, se vive all’aperto o in casa.
Si tratta di un fenomeno fisiologico, ma è importante adottare qualche piccolo accorgimento per aiutare il nostro amico a 4 zampe ad affrontare al meglio il periodo della muta di primavera.

Spazzolate frequenti

Per favorire la naturale eliminazione del pelo la spazzola è il miglior alleato. Se il pelo “vecchio” non viene rimosso, infatti, si potrebbero formare delle matasse di pelo morto che, oltre ad essere antiestetiche, possono creare fastidio e dolore nel cane.
Nel caso di pelo corto può essere sufficiente spazzolare il cane ogni due giorni mentre per i mantelli più lunghi sono necessarie spazzolature quotidiane.
È consigliabile utilizzare un tipo di spazzola che sia adatto al mantello del nostro cane, magari chiedendo consiglio al toelettatore.
Dopo la spazzolatura per prevenire o lenire pruriti e irritazioni si può frizionare il mantello del cane con un panno morbido bagnato.

Un bagnetto rigenerante

Anche il bagnetto può aiutare il cane a vivere al meglio il periodo della muta in primavera. Se si decide di fare il bagno in casa al proprio amico a 4 zampe, senza ricorrere a centri specializzati, è importante spazzolarlo con cura prima, così da asportare il pelo morto e districare tutti i nodi.
Successivamente, si dovrà bagnare tutto il corpo con acqua tiepida applicando lo shampoo più indicato per la sua tipologia di pelle, distribuendo poi la schiuma in modo uniforme su tutto il corpo.
Anche questo può essere un dolce momento di coccole per il nostro amico a 4 zampe che ne uscirà pulito, rinfrescato e rigenerato.

Attenzione all’alimentazione

In ogni momento dell’anno, ma in particolare durante il periodo della muta in primavera, è importante scegliere un’alimentazione che tenga conto anche del benessere di pelle e pelo.
La nostra linea One Animal Protein garantisce un apporto bilanciato di acidi grassi Omega-6 e -3, nutrienti importanti per favorire la rigenerazione del pelo e l’integrità della pelle del cane.
La muta del cane a primavera, quindi, è un momento fisiologico naturale e seguendo questi semplici consigli possiamo essere di supporto al nostro cane anche in questa fase.

Un mondo tutto d’amore, per te e il tuo pet

Iscriviti alla nostra newsletter, ed entra nel mondo d’amore di Oasy. Ti aspettano tante novità per il tuo cane e il tuo gatto.